CAMPIONATI ITALIANI XC Matteo Valsecchi ancora argento ai Campionati Italiani XC

CAMPIONATI ITALIANI XC Matteo Valsecchi ancora argento ai Campionati Italiani XC

Gioia, speranza, ma anche delusione per il mancato tricolore da parte di Matteo Valsecchi, a cui è sfuggita la vittoria che sembrava alla sua portata. Buoni risultati anche per gli altri atleti, con qualche rammarico per la sfortuna. Lo scorso anno a Gorizia furono 25 i secondi che a fine gara separarono Matteo Valsecchi dal tricolore della categoria Elite Sport, Ivan Zulian, dodici mesi dopo i Campionati Italiani Cross Country sono finiti allo stesso modo, con il portacolori di Pavan Free Bike di nuovo argento. In una giornata contraddistinta dal gran caldo, resta ancora difficile da digerire il mancato risultato in quella che ormai era diventata una sfida a due. Una gara entusiasmante, studiata, quella di Matteo che dopo aver battuto l’avversario trevigiano una settimana fa, è partito con l’obiettivo di stare vicino a Zulian per giocarsi nelle fasi finali il tricolore. Secondo con soli dieci secondi di ritardo, Matteo non ha potuto giocarsela fino in fondo anche a causa di qualche incomprensione nel doppiaggio di alcuni concorrenti, come lui stesso ha raccontato. “Mi sono presentato al Campionato Italiano XC consapevole del buono stato di forma, anche se sapevo di trovarmi di fronte avversari forti e più preparati di me su questo tipo di percorsi. Mi sono mantenuto nel gruppo di testa per i primi tre giri per poi iniziare a fare sul serio nell’ultimo, dove purtroppo è capitato quello che non ci voleva. Eravamo in un ottimo momento, ma per qualche incomprensione durante il doppiaggio degli ultimi ho preso qualche metro di svantaggio su Zulian, che mi sono portato fino all’arrivo. Un vero peccato perché stavo andando forte e c’erano tutte le premesse per ottenere il massimo del risultato. Per come e andata la gara non posso essere di certo soddisfatto, perché mi sarebbe piaciuto ottenere qualcosa di più rispetto al 2014” Trasferta sfortunata per Cristian Boffelli, quarto lo scorso anno, che ha concluso con un ritiro una gara iniziata bene. A pesare sul risultato c’è stata una caduta nel secondo giro in cui è andata fuori sede la leva di comando del cambio, purtroppo il tempo perso nello stop per la necessaria riparazione ha compromesso ogni possibilità di ottenere un buon risultato finale. Di spessore i risultati dei fratelli Michele e Paola Bonacina che hanno concluso le rispettive gare al quarto posto. Michele ha corso all’attacco in una gara senza storia per ciò che riguardava la vittoria assoluta e ha lottato per il podio, rimanendo vicinissimo al gradino più basso per tutti i tre giri, fino all’ultima salita dove ha forzato il passo scontrandosi con il gran caldo. Non poteva aspettarsi e chiedere di meglio del quarto posto Paola Boacina, nel 1999 tricolore a Telese Terme, che ha corso una gara regolare, mirata ad evitare facili errori. Bella prestazione per Marco Villa, autore nel complesso di una buona gara, dove ha conquistato stringendo i denti la 15a posizione nella categoria Master 2. Il 34enne bergamasco ha fatto una gara sempre in crescendo e nel terzo giro, quando era sesto, ha rotto la sella e ha dovuto entrare al box per sostituirla. Una perdita di diversi minuti che ha offuscato una gara condotta ad alti livelli.

Pavan Free Bike
Ufficio Stampa – Giovanni Perego

pavanfbwp