Silvio Olovrap rompe il ghiaccio a Stevenà di Caneva

Silvio Olovrap rompe il ghiaccio a Stevenà di Caneva

E’ stata una volata con il Campione Italiano all’ MTB Ca’neva Trophy a far riassaporare a Silvio Olovrap il sapore della vittoria. Nemmeno il tempo di applaudire e Claudio Zanoletti ha calato il suo poker vincente.

Pavan Free Bike 2021 si sta rivelando una vera e propria macchina di successi: la scia dell’ottimo avvio di stagione, infatti è proseguita anche all’ MTB Ca’neva Trophy un appuntamento internazionale dai contenuti tecnici elevatissimi che ha visto protagoniste anche le categorie Master.

Prima vittoria del 2021 per Silvio Olovrap che ha confermato di attraversare un momento d’oro: per tre volte terzo nelle prime gare della stagione, secondo domenica scorsa a Trino Vercellese, nella gara nazionale di Stevenà di Caneva il 50enne di Correzzana ha saputo essere assoluto protagonista.
Un numero da autentico fuoriclasse il suo che, ripreso al termine del secondo giro, dopo essere stato in avanscoperta per tutta la corsa, ha saputo regolare in volata il Campione Italiano dei Master 5 in carica.

Un saggio di forza che gli ha permesso esultare al traguardo e di tornare sul gradino più alto del podio dopo l’ultimo successo messo a segno nell’ottobre scorso in Piemonte: “E’ stata una gara fantastica che mi ha emozionato” – ha confidato Olovrap dopo il traguardo – “Ho potuto preparato bene questa trasferta in Friuli e già sabato durante la prova del percorso ho capito che era perfetto per le mie caratteristiche, ma quando ho visto che tra la lista dei partenti c’era il nome del Campione Italiano, avevo un’unica possibilità, fare una gara all’attacco. Ho fatto i primi due giri da solo davanti con una ventina di secondi su Pezzi, ma verso la fine del tratto guidato nel bosco, ho fatto un errore e ho perso tutto il margine”

A quel punto chiunque avrebbe pensato che era finita, invece Silvio ha tirato fuori dal cilindro una splendida volata che lo ha premiato: “Abbiamo fatto tutto l’ultimo giro a studiarci, ho cercato di tenere le energie pensando alla volata finale perchè sapevo che con le gambe che avevo avrei avuto la mia occasione di poter battere un avversario tosto, un tre volte campione italiano che non perdeva una gara da due anni, quando a San Marino, riuscii a mettergli le ruote davanti. Risultato fantastico! Adesso proseguiamo con obiettivo Campionato Regionale, speriamo di mantenere il più possibile questa condizione”

Un’altra vittoria per Claudio Zanoletti che ha iniziato alla grande il 2021. Anche a Stevenà di Caneva, il Master 7 bergamasco non ha trovato avversari e ha sfruttato l’assist dettando legge. E’ partito a tutta per evitare ingorghi, poi il resto della gara è stata una semplice formalità e il sei volte Campione Italiano ha potuto festeggiare così il suo quarto successo stagionale che lo avvicina alle 200 vittorie in carriera. A completare la mattinata è arrivato il 14° posto di Mirko Bertasa tra i Master 1.

Nel pomeriggio gare internazionale di altissimo livello per Juniores e Open, terza tappa dell’Italia Bike Cup. Negli Juniores bellissima prestazione di Carlo Penzo che ha chiuso una gara tutta in rimonta al 23° posto, entrando per la prima volta a punti Top Class che gli garantiranno nelle prossime gare migliori posizioni di partenza. Vittorio Bandini 70° a un giro, mentre non ha concluso la gara Simone Cerri.

Momento clou dell’evento di classe C2 del calendario dell’Unione Ciclistica Internazionale, la gara delle categorie Elite e Under 23 con 135 partenti, vinta dallo svizzero Filippo Colombo su un podio tutto straniero.
Numeri di partenza alti per Gianluca Cerri (75°, 42° Under 23) e Giulio Penzo (87°, 45° Under 23) che hanno dovuto terminare la loro gara al quinto dei sette giri, doppiati dai primi e come da regolamento classificati nel foglio di arrivo in funzione dell’ordine in cui sono usciti dal percorso.

Fotografia © Alessandro Billiani – Treviso MTB