Pavan Free Bike tra i migliori anche a Verona

Pavan Free Bike tra i migliori anche a Verona

Dopo un mese senza gare, Pavan Free Bike si è fatto rivedere subito con un’esibizione ad un buon livello e conclude soddisfatto la trasferta di Verona con sette successi stagionali del team con tre atleti differenti.

In questo 2021 segnato ancora dalle difficoltà della pandemia, terzo impegno per Pavan Free Bike che guardando avanti ha affrontato la Verona MTB Master, gara nazionale in cui ha collezionato altre tre vittorie firmate da Paola Bonacina, Claudio Zanoletti e Alberto Riva, imbattuto protagonista della categoria Master 3 in queste prime tre gare della stagione.

Il nuovo successo del biker alessandrino, il terzo consecutivo, ha avuto come palcoscenico il Parco delle Colombare, lo stesso che nel pomeriggio della vigilia di Pasqua ha visto all’opera sul tracciato veronese i più forti protagonisti del cross country delle categorie agonistiche.
Dopo un inizio di gara controllato, Riva ha provato ad andarsene e quando ha capito che la vittoria non gli sarebbe più scappata, ha piazzato l’affondo vincente.

“Ho iniziato la gara con qualche incognita, per raggiungere Verona ho dovuto alzarmi alle 4 e sentivo di non essere proprio pronto alla battaglia. Ho aspettato il momento giusto, poi al secondo giro ho provato a accelerare e via via ho guadagnato terreno. Sono alcune settimane che sento di stare bene e ho una gamba discreta, mi mancava di poter verificare la condizione in gara perchè purtroppo in questa situazione ci manca la continuità per gareggiare, ci vorrebbe solo qualche gara in più per prendere bene il ritmo gara. Ma è così per tutti, speriamo nei prossimi mesi di poter gareggiare con più frequenza

Dopo aver vinto il Gran Prix d’Inverno Master, anche Paola Bonacina e Claudio Zanoletti hanno colto un’altra vittoria, aggiudicandosi per la seconda volta quest’anno le rispettive categorie, a questo vanno aggiunti i due risultati di Silvio Olovrap (Master 5) e Karin Tosato (Women 2) che dalla prima gara del 2021 hanno concluso sempre sul terzo gradino del podio, sorridente la biker varesina che pian piano si sta lasciando alle spalle l’infortunio di fine gennaio, meno entusiasta Olovrap che dopo un ottimo primo giro, miglior tempo della sua batteria, è caduto danneggiando il manubrio, quando era alle spalle del vincitore.

Hanno concluso nella top ten della categoria Master 2 Giorgio Redaelli (4°) e Giuseppe Mascheri (8°), mentre tra i Master 4 Alessandro Piermarteri è riuscito a classificarsi al decimo posto con gli altri portacolori di Pavan Free Bike all’arrivo: Mario Nava (14° Master 6), Carlo Bruzzone (16° Master 3), Mirco Bertasa (17° Master 1), Maurizio Brambilla (24° Master 5), Andrea Paleari 25° Master 1).

Nelle gare internazionali del pomeriggio gli atleti della squadra agonistica hanno dovuto superare le difficoltà degli alti numeri di partenza con corse tutte in rimonta. Nella prova Open con 135 partenti, 67° assoluto Gianluca Cerri, 80° Giulio Penzo. Gran gara di Carlo Penzo, partito con il numero 155 ha rimontato fino al 28° posto nella gara Juniores, a 5′ 46″ dal vincitore, il francese Adrien Boichs, 90° Alessandro Bassi, 92° Vittorio Bandini.

Fotografia © Roberta Baldo