La Marathon Bike della Brianza chiama, Pavan Free Bike risponde …

La Marathon Bike della Brianza chiama, Pavan Free Bike risponde …

Il mese di settembre comincia con la gara di casa, la Marathon Bike della Brianza. Anche nella marathon nazionale di Casatenovo, corso sulla lunga distanza, Pavan Free Bike non manca il podio.

Se nella Valseriana Marathon, di fine agosto, conclusa da Cristian Vaira in 12ª posizione assoluta, Pavan Free Bike aveva fatto capire di poter essere protagonista anche sulle lunghe distanze, l’attesa Maratahon Bike della Brianza è stata un’altra perla nella stagione della squadra di Sovico ha sottolineato l’eccellente annata.

Festeggiate domenica scorsa le conquiste dei primati nel circuito Orobie Cup Challenge, dove Cristian Boffelli, Monica Maltese e Paola Bonacina hanno vinto i titoli individuali e Pavan Free Bike quello per società, anche nella Maratahon Bike della Brianza, la gara di casa della squadra, ma anche la più anomala per l’abituale attività del team, i risultati sono stati importanti.
Più di 70 Km, tante salite sulle colline della Brianza, la Maratahon Bike della Brianza per una squadra che svolge prevalentemente attività nel cross country è certamente difficile rispetto agli standard, quindi ottenere risultati importanti in quella che è la gara di casa è certamente una grossa soddisfazione.

Ivan Zulian all’inizio della salita verso Consonno, all’arrivo sul podio dei Master 1

Pavan Free Bike alla Maratahon Bike della Brianza pur partecipando senza velleità, non ha corso in difesa, ma ha graffiato, con Ivan Zulian e Stefano Moretti capaci di concludere con i migliori amatori specialisti delle lunghe distanze e Karin Tosato sul terzo gradino del podio della categoria femminile, distante una manciata di secondi dalla seconda posizione.

”Anche se abbiamo corso una marathon e non un cross country come nostra abitudine, era comunque la gara di casa e ci tenevo a fare il meglio possibile” – racconta Zulian – ”Ho tenuto nella prima ora e mezza un ritmo alto, ma sempre in controllo, poi a causa della mancanza di fondo e la poca abitudine alla distanza, ho dovuto andare del mio passo per non compromettere la gara. Siamo a fine stagione e le energie fisiche e mentali sono agli sgoccioli, ma nel complesso sono soddisfatto anche per aver regalato alla squadra un buon risultato in una gara a cui tiene molto. Devo ringraziare tutto il team per la super assistenza in corsa e per la festa del dopo gara con i riconoscimenti agli atleti per le medaglie conquistate in questa stagione”

Il 31enne di Crespano del Grappa ha concluso la gara di Casatenovo 35° assoluto, nono tra gli amatori e secondo tra i Master 1, alle spalle del Campione Italiano Marathon, Andrea Bravin, salendo così per il terzo anno consecutivo sul podio della gara brianzola.

38ª posizione assoluta e quinto posto Elite Sport per Stefano Moretti, a sua volta bravo a non commettere errori e, supportato da una buona condizione, a condurre una gara sempre con un ritmo costante. Partito bene, ha tenuto un buon ritmo anche Cristian Boffelli e, nonostante la consapevolezza di non avere fondo, il ragazzo di Paladina ha tenuto duro finché ha potuto e poi è arrivato al traguardo, rimanendo abbondantemente sotto le quattro ore.

Ha raccolto un buon risultato anche Paola Bonacina che ha affrontato come sua consuetudine il percorso corto di 49 Km, concludendo in 91ª posizione, quarta nella fascia femminile.