Bardolino Bike da triplo podio

Bardolino Bike da triplo podio

Ancora soddisfazioni per Pavan Free Bike, ora arrivano anche dalle gare in linea. Redaelli e Olovrap nel marathon, il giovane Carlo Penzo nel Classic i tre podi della Bardolino Bike.

E’ stato sicuramente un ottimo allenamento per la stagione e, soprattutto, per il Campionato Italiano Marathon la Bardolino Bike, la prima gara sulla distanza marathon che con i suoi 64 Km e 1.840 metri di dislivello ha indicato ad alcuni atleti le tattiche di gara per le gare di lunga durata.

La recensione sui risultati di Giorgio Redaelli, Silvio Olovrap e Mario Nava nella marathon veronese dice che anche in questo ambito Pavan Free Bike è competitivo. Naturalmente c’è molta strada da fare, ma riuscire a confermare le buone prestazioni della settimana prima alla ValSeriana Marathon in una gara più lunga, non era del tutto scontato.

In riva al Lago di Garda è arrivato un nuovo podio per Giorgio Redaelli. Il Master 2 di Usmate Velate si è classificato secondo dietro al trentino Efrem Bonelli che dopo alcune stagioni nella categoria Elite, in cui si è messo in mostra nelle gare sulla distanza, è tornato a gareggiare nelle categorie amatoriali. Contro un avversario capace di concludere nella top ten, Giorgio ha giocato le sue migliori carte, ha saputo gestirsi bene ma ha dovuto fare i conti con i crampi nel finale, concludendo in 21ª posizione assoluta.

40° assoluto Silvio Olovrap è salito sul terzo gradino del podio dei Master 5, preceduto dal Campione Italiano Marathon della categoria Fabrizio Pezzi e dal veronese Massimo Gaiardelli, che ha staccato al traguardo il biker Correzzana di meno di due minuti.
Gli aspetti positivi predominano anche per Mario Nava che ha battezzato la sua prima partecipazione alla Bardolino Bike con una condotta di gara costante, concludendo all’ottavo posto tra i Master 6.

Podio anche nel percorso Classic di 42 Km con il vicentino Carlo Penzo, terzo tra gli Junior e decimo assoluto. Un piazzamento interessante considerando la durata della corsa ben superiore all’ora delle gare cross country disputate finora dal ragazzo di Schio che proprio alla vigilia della gara di Bardolino ha festeggiato il 18° compleanno.