Archivia 2019

Cristian Vaira vince in crono scalata. Doppio podio a Suisio

Dopo la vittoria assoluta di Laigueglia, Cristian Vaira si ripete su strada in crono scalata.  Per Boffelli e Bonacina podio al Rally dell’Adda.

Buona giornata per Pavan Free Bike nella crono scalata Malonno–Loritto e nel Rally dell’Adda, due competizioni che nella stessa domenica hanno regalato alla società brianzola un vittoria e due podi.


Nella fotografia di repertorio di Michele Mondini, Cristian Boffelli, Terzo a Suisio

Miglior tempo assoluto della crono scalata della Val Camonica, Cristian Vaira, sui sette chilometri e mezzo della corsa in salita bresciana ha fermato il cronometro dopo 18 minuti e 42 secondi, riuscendo nell’impresa di battere per 1 secondo Roberto Massa ial termine di un’ascesa ripida ed esigente, con una pendenza media superiore al 10% che ha messo a dura prova i pretendenti al successo finale.

Terzo posto assoluto per Cristian Boffelli nel tradizionale appuntamento di Suisio (BG), il classico Rally dell’Adda con un percorso che proponeva un giro di lancio di 4 Km ed un anello di 15,5 km da effettuare due volte.  Nonostante un percorso non molto adatto alle proprie caratteristiche, il biker di Paladina, è comunque riuscito ad essere il lotta per la vittoria assoluta fino alla fine:  “Mi sono fatto sorprendere al primo giro quando i primi due si sono avvantaggiati di pochi secondi che poi non sono più riuscito a rimontare, vediamo domenica a Maser in una gara più dura come andrà..”, ha commentato Boffelli.

Sesto posto per Stefano Moretti, finito a ridosso delle prime posizioni.   L’ingegnere di Paladina che ha orientato la sua stagione più al divertimento che alla ricerca del risultato, a Suisio ha collezionato nonostante tutto un altro risultato di rilievo che dopo il secondo posto di categoria nella Granfondo Terre di Franciacorta di fine febbraio e il terzo nel Memorial Rosario Vadalà, corso sulle strade di Grumello del Monte settimana scorsa, evidenziano le sue grandi doti anche in specialità diverse.

Un altro podio al termine della gara di Suisio è invece arrivato da Michele Bonacina, secondo tra i Veterani 2 e 13° assoluto.  Per il capitano di Pavan Free Bike si tratta del terzo podio consecutivo nelle tre gare disputate nel 2019, dopo il bronzo del Gran Prix d’Inverno ed il terzo posto di domenica scorsa nella cross country di Ello.

Cristian Boffelli firma il ritorno ad Ello

Un’altra straordinaria soddisfazione per Pavan Free Bike: merito di Cristian Boffelli che sfrutta l’ottima condizione fisica e riesce a fare la differenza, conquistando  la vittoria assoluta nella seconda prova del Circuito Master Cicli Pozzi.

Una vittoria che vale come un riscatto quella arrivata nella fresca giornata di Ello per Cristian Boffelli che non assaporava il gusto del gradino più alto del podio assoluto dal luglio del 2017, quando conquistò a Cuasso al Monte la maglia di Campione Regionale.
Una sfida lunga mesi, quella affrontata dal 23enne bergamasco, caduto in una sorta di maledizione, che non si è dato per vinto: ha lottato giorno dopo giorno e finalmente è tornato ad assaporare il gusto della vittoria.

Cristian Boffelli in azione nella vittoriosa gara di Ello (Fotografia © Foto Gare MTB)

“Sono alcune settimane che mi sento bene, ad inizio marzo ero riuscito a stare con i migliori al Gran Prix d’Inverno ed era arrivato il settimo posto, oggi finalmente la vittoria.  Sono felicissimo per questo successo, l’ho aspettato a lungo e finalmente posso gioire perchè è il segnale che finalmente sto iniziando ad ingranare in vista delle competizioni di mesi importanti come aprile e maggio”, ha spiegato dopo il traguardo Boffelli.

Il biker di Paladina non ha azzeccato una buona partenza, ma già sulla prima salita, con punte al 25%, ha ripreso la coppia di testa e si è avvantaggiato al secondo giro, guadagnando una trentina di secondi che ha mantenuto fino al traguardo.
A completare la festa nella prima delle prove lecchesi del circuito Master MTB Cicli Pozzi, oltre al successo di Boffelli sono arrivati il terzo posto di categoria di Michele Bonacina ed il sesto di Andrea Artusi.

A mettersi in luce nel Gran Prix Valli Varesine sono stati invece i giovanissimi di Pavan Free Bike, protagonisti della categoria Allievi nel Trofeo Comune di Rancio Valcuvia.  Il secondo posto di Giacomo Fossati ed il terzo di Alessandro Bassi stanno proprio a dimostrarlo, un bottino buono a cui si sono aggiunti i piazzamenti di Raffaele Uderzo, ottavo e di Gabriele Romanò, decimo.
Risultati in crescita anche per gli Junior con Stefano Bianchi settimo e Federico De Luigi decimo.

A completare il bilancio di giornata, ancora un buon risultato per Maurizio Brambilla che dopo il Gran Prix d’Inverno, ha concluso tra i primi dieci anche l’ XC Le Cocche, che ha concluso ieri ad Affi (VR) concluso il Trittico Garda Veronese XCO.

Cristian Vaira e Monica Maltese firmano le prime vittorie di Pavan Free Bike

I primi successi del 2019 per Pavan Free Bike sono arrivati sul tradizionale circuito del Trofeo Laigueglia MTB Classic.  Ad alzare le braccia al cielo Cristian Vaira e Monica Maltese.

Dopo l’ottimo avvio di stagione con i quattro podi ottenuti sette giorni prima nel Gran Prix d’Inverno è arrivata la prima giornata da incorniciare della stagione 2019.
Con due gare perfette, Cristian Vaira e Monica Maltese hanno consegnato a Pavan Free Bike le prime vittorie della stagione, conquistate sabato nel Trofeo Laigueglia MTB Classic.  Il biker bresciano con la sua Superior Team 29 Elite è stato uno dei protagonisti della gara degli amatori Fascia 1, l’amazzone comasca si è lasciata alle spalle tutte le avversarie della gara femminile.

“Sono ovviamente felicissima per questo mio primo successo stagionale che dedico al team per averci supportato nella terza trasferta consecutiva fuori regione dove ci ha assistito con il massimo impegno di sempre  – ha commentato la biker di Erba – Stamattina avevo buone sensazioni e sono riuscita a giocarmi tutte le mie carte su un percorso stupendo su cui avevo già vinto nel 2018.  Ripetermi su un tracciato storico come quello di Laigueglia, duro in salita e tecnico e divertente in discesa è una grande soddisfazione”


Cristian Vaira, primo Elite Sport nel Trofeo Laigueglia MTB Classic

Sull’impegnativo tracciato ligure Cristian Vaira ha mostrato una buona crescita di forma ed è stato uno dei protagonisti della gara degli amatori Fascia 1.  Partito benissimo, il 25enne di Ono San Pietro, ha tenuto il passo per metà del primo giro del vincitore, Michele Piras, poi quando il corridore ligure ha creato il gap, ha tenuto un buon ritmo che gli ha permesso di tenere lontani gli inseguitori, cogliendo una vittoria di categoria meritatissima.

Ottimi risultati per Riccardo Capiaghi, quinto nella categoria vinta da Vaira e per Andrea Artusi, quarto tra i Master 4, come ad Alassio, ma più vicino al podio rispetto la settimana prima.

Risultati di rilievo anche per Luca Milesi (19°) e Simone Minotti (29°) che hanno dato buoni segnali, risalendo la china nella difficile categoria Junior.  Ai nastri di partenza per la prova nazionale di Coppa Italia Giovanile anche gli Allievi di Pavan Free Bike che hanno scelto per il loro esordio stagionale un appuntamento non certo facile in cui hanno occupato posizioni attorno alla 30ª piazza.

Quattro bronzi al Gran Prix d’Inverno per Pavan Free Bike

Ha preso presto la direzione giusta la stagione agonistica di Pavan Free Bike.  Quattro i podi conquistati domenica ad Andora al Gran Prix d’Inverno.Ha preso presto la direzione giusta la stagione agonistica di Pavan Free Bike.  Quattro i podi conquistati domenica ad Andora al Gran Prix d’Inverno.

Ancora un volta il Gran Prix d’Inverno non ha tradito le attese e come lo scorso anno, nonostante sia mancato l’acuto, la prova unica che assegnava i titoli nazionali d’inverno, si è rivelata più che positiva per Pavan Free Bike.  Una delle prime sfide della stagione, dopo un inverno di lunghi allenamenti, ha infatti regalato quattro bronzi ai ragazzi del team di Sovico e diversi segnali positivi che permettono di guardare con fiducia ai prossimi appuntamenti.

Nella fotografia di repertorio di Alessandro Billiani, Cristian Vaira in azione

Nella prima delle due gare degli amatori una conferma convincente è arrivata dall’Elite Sport bresciano Cristian Vaira che dopo una partenza un pò sofferta ha rimontato, avvicinandosi nell’ultimo dei quattro giri alla seconda posizione che gli è però sfuggita per soli 4 secondi.

”Dopo il quinto posto dello scorso anno a Verona, quest’anno torno a casa dal Gran Prix d’Inverno con un bellissimo terzo posto, combattuto con tutte le mie forze per l’intera gara” – ha detto dice il 25enne della Valcamonica – “Soddisfatto è dir poco per questo risultato che mi da tanta motivazione e una bella scossa al morale dopo il risultato della scorsa settimana che mi aveva reso dubbioso su come era iniziata la stagione. Oggi ho avuto ottime sensazioni e penso già alla prossima gara di sabato di nuovo in Liguria”

Nella categoria Master 1 Renato Cortiana, ancora alla ricerca della migliore condizione, ha accusato 11 secondi di gap dal vincitore.  La progressione del biker vicentino che lo ha portato sul terzo gradino del podio, è stata molto positiva, una nuova conferma che l’ottima partenza di Verona ha avuto immediatamente un seguito verso quanto Renato si aspetta nei prossimi mesi.

Prima gara della stagione e prestigioso bronzo anche per Michele Bonacina, che è riuscito alla sesta partecipazione con il Gran Prix d’Inverno ad invertire la rotta con un appuntamento in cui ha sempre faticato.
Terzo posto nei Master 4 per il capitano di Pavan Free Bike seguito al traguardo in quarta posizione dal lecchese Andrea Artusi, decisamente più a proprio agio sul tracciato ligure che nella gara di settimana scorsa.

Monica Maltese ha ceduto invece con onore la maglia conquistata nel 2018 a Verona, mettendo in mostra progressi rispetto alla gara di sabato scorso.  La biker di Erba ha faticato all’inizio ad essere confidente con l’impegnativo e tecnico tracciato di Andora, finchè ha trovato un buon ritmo che gli ha permesso di mantenere la terza posizione fino alla fine della gara, esprimendo il meglio in salita.

Una giornata di buone prestazioni anche per Ivan Zulian, quarto alle spalle di Renato Cortiana tra i Master 1, Cristian Boffelli, settimo Elite Sport, Paola Bonacina, sesta tra le Master Woman 2 e Maurizio Brambilla, decimo nei Master 5.

Nella gara del sabato piazzamenti per i ragazzi della categoria Junior, penalizzati ancora una volta da numeri di gara alti.  Buona risalita per Luca Milesi (34°) e Simone Minotti, partito in ultima fila con il numero 92 e 55° al traguardo, in difficoltà Stefano Bianchi, che partito più avanti, ha concluso a pieni giri in 66ª posizione la gara vinta dal francese Luca Martin.

La nuova stagione di Pavan Free Bike è partita da Verona

Niente male il debutto di Pavan Free Bike nella prima gara del 2019.  I ragazzi della squadra di Sovico si sono regalati sei piazzamenti nelle prime dieci posizioni di categoria e il primo podio della stagione.

Sovico (MB), 25 febbraio 2019  –  Inizia subito con dei buoni risultati la nuova stagione di Pavan Free Bike, un debutto nel complesso positivo nel Parco delle Colombare di Verona nella prova di apertura del circuito Santa Cruz Series, con il podio di Paola Bonacina, terza tra le Master Woman 2 e ben sei atleti che hanno concluso nella top ten delle rispettive categorie.

Nono posto tra i Master 1 per Ivan Zulian che ha dimostrato di essere già ben rodato al debutto in maglia Pavan Free Bike, così come l’altro newcomer, Andrea Artusi, decimo nella categoria Master 4.

L’impegnativo circuito realizzato sulle Torricelle all’interno del Parco delle Colombare è stato un banco di prova importante per smaltire la ruggine della pausa invernale anche per Cristian Vaira e Cristian Boffelli, ottavo e decimo tra gli Elite Sport.  La prima corsa stagionale ha riservato invece il quinto posto a Monica Maltese.

Nella fotografia di Alessandro Billiani, Renato Cortiana al salto di Giulietta durante la Verona MTB International

“Come prima gara posso dire non male, anche se il ritmo gara manca ancora essendo ad inizio stagione – afferma Vaira – Il livello degli atleti era davvero altissimo, però credo di essermi difeso bene, considerando che era la prima gara, oltretutto su un tracciato tutto da guidare, su cui era necessaria la massima concentrazione”

Con la Verona MTB International è cominciata la stagione anche per i ragazzi della categoria Junior.  Partiti dalle retrovie per i loro numeri di gara alti, i tre ragazzi di Pavan Free Bike non si sono scoraggiati neanche dopo aver perso diverso tempo per la caduta di gruppo davanti a loro e sono riusciti a risalire posizioni.  Il miglior risultato è stato quello di Luca Milesi, che ha concluso in 30ª posizione (96 i classificati), seguito da Simone Minotti, arrivato poco dopo la metà classifica e da Stefano Bianchi.

Pavan Free Bike si fa in tre e non ha dubbi, vuole vincere il tricolore

Il 2019 sarà un anno di grande sforzo per Pavan Free Bike che nel tradizionale appuntamento di inizio stagioneha svelato i suoi ambiziosi progetti per la nuova stagione.  Con l’obiettivo di confermarsi tra i migliori team non professionistici nazionali, la squadra presieduta dall’appassionato Antonio Pavan ha deciso per una svolta ampliando struttura e obiettivi.

E’ con queste intenzioni che Pavan Free Bike si appresta ad iniziare la stagione 2019, inaugurata ieri pomeriggio al Cineteatro Santa Maria di Biassono con la presentazione ufficiale.  Durante l’evento, al quale hanno partecipato numerosi ospiti tra cui sponsor e supporter del team, è stato presentato il programma sportivo della squadra che quest’anno avrà tre strutture distinte: una squadra ufficiale che seguirà il circuito Santa Cruz Series e le altre gare del calendario nazionale, una formazione “B” ed una nuova struttura giovanile.

Gli onori di casa li ha fatti il presidente, Antonio Pavan che ha anticipato le novità, poi dettagliate dai responsabili del settore amatori e giovanile, Claudio Cossa e Guido Colombo“Questa stagione il nostro team farà un grande sforzo per confermarsi ad alti livelli e di concerto crescerà anche nel settore giovanile.  Abbiamo in programma anche la partecipazione ai Mondiali Master in Canada, se tutto questo è possibile è grazie ai nostri sponsor, ai nostri partner tecnici e al team che lavora duramente tutta la stagione”.

La “squadra ufficiale”, proiettata verso una stagione che si annuncia interessante, ha confermato Cristian Boffelli, Renato Cortiana, Cristian Vaira e Monica Maltese a cui si è aggiunto un nuovo arrivato Ivan Zulian, uno dei più forti amatori nazionali che dopo aver gareggiato nelle ultime due stagioni nelle marathon, ha deciso con il passaggio nella categoria Master 1, di tornare dedicarsi alle gare di cross country con la maglia rosso-bianca di Pavan Free Bike.

Atleta di Crespano del Grappa, il 30enne trevigiano ha un palmares importante con più di 90 vittorie carriera, si è laureato Campione Italiano nel 2014 e 2016 nella categoria Elite Sport, secondo nel 2017, due volte Campione Italiano Team Relay, tre volte vincitore del Gran Prix d’Inverno, vincitore per due volte nel 2015 e 2016 del Gran Prix d’Italia Master, 4 volte Campione Regionale Veneto XC e due Marathon.

“Ho a disposizione un gruppo forte e rinnovato – ha dichiarato il Team Manager Claudio Cossa – Siamo pronti per cominciare questa nuova stagione e ci auguriamo che i ragazzi possano ripetere un’altra bella stagione. Senza nasconderci, puntiamo a conquistare un titolo italiano, pensiamo di aver costruito un bel collettivo, con corridori in grado di fare bene su tutti i terreni.  Hanno voglia di dimostrare le loro qualità e noi stiamo facendo il massimo per farci trovare pronti già ai primi appuntamenti stagionali”.

Il debutto avverrà sabato 23 febbraio nella gara nazionale di Verona dove gli atleti porteranno per la prima volta in gara le nuove Superior Team 29 Elite e la full Team XF 29 Elite, modelli top di gamma della collezione 2019 del brand della Repubblica Ceca, fornite alla squadra di Sovico da Bicimania.

Parallelamente a Verona esordiranno anche alcuni atleti della formazione “B”, una sorta di squadra satellite che sarà un’opportunità a tutti i livelli per gli amatori che per diversi motivi non hanno la possibilità di seguire l’impegnativo calendario della squadra titolare.

Michele Bonacina, Stefano Moretti, Giuseppe Conca, Riccardo Capiaghi, Andrea Paleari, Maurizio Brambilla, Paola Bonacina e Karin Tosato svolgeranno un’attività in prevalenza regionale.  Con loro una new entry, il Master 4 lecchese Andrea Artusi, vincitore lo scorso anno dei circuiti Orobie Cup e Brescia Cup, vice Campione Regionale XC e quarto al Campionato Italiano Cross Country di Genova.  Dopo un anno di assenza, torna nella formazione “B” il bergamasco Mirko Gritti che aveva lasciato Pavan Free Bike a fine 2017.

Pavan Free Bike è la squadra delle sfide a tutto campo e vuole cominciare a fare sul serio anche nell’attività giovanile dove intende continuare a crescere e consolidarsi.  E’ con queste intenzioni che il responsabile del settore, Guido Colombo, si appresta ad iniziare la stagione 2019 schierando quattro Allievi, i confermati Alessandro Bassi e Gabriele Romanò, con l’aggiunta dei newcomers Raffaele Uderzo, vincitore nella passata stagione del circuito BG Cup Lombardia e del caratese Giacomo Fossati.

Pavan Free Bike farà anche il debutto nella categoria Junior con cinque ragazzi e si è assicurato le prestazioni di uno dei giovani più promettenti del panorama nazionale, il bergamasco Simone Minotti, lo scorso anno quarto al Campionato Italiano Allievi e medaglia di bronzo al Campionato Italiano Team Relay con la rappresentativa del Comitato Regionale Lombardo, più volte sul podio nelle gare di Coppa Italia Giovanile. 

Il primo anno sarà sicuramente dura – ammette Minotti – perché dovrò abituarmi a gare più lunghe e ambientarmi nella nuova categoria.  Conosco bene già diversi dei miei avversari, voglio maturare esperienza e poi se ci sarà qualche occasione proverò a sfruttarla”.

Il 16enne bergamasco potrà trovare in Pavan Free Bike l’ambiente ideale per proseguire il suo processo di crescita al pari di Luca Milesi, Federico De Luigi e di Stefano Bianchi che affronteranno anch’essi il passaggio di categoria dalla categoria Allievi.  Sarà invece il secondo anno da Junior per il lissonese, classe 2001, Diego Mastrogiovanni, cresciuto nelle corse su strada tra le fila del Velo Club Sovico, pronto ad una nuova avventura nella mountain bike.

Le indicazioni della preparazione dei ragazzi sono estremamente positive – ha dichiarato il tecnico Guido Colombo – I ragazzi si stanno distinguendo per atteggiamento e impegno costruttivo, abbiamo ancora tanti margini di miglioramento ma siamo sulla strada giusta, affrontiamo la stagione con molta umiltà ma consapevoli dei nostri mezzi.  L’obiettivo principale della nostra squadra è quello di far crescere i nostri giovani nelle gare Coppa Italia Giovanile, nelle gare italiane della UCI Junior Series e nelle Top Class Nazionali”

Un Pavan Free Bike 2.0 quindi, che voleva intraprendere un percorso diverso e lo ha fatto.  L’entusiasmo con cui questa nuova filosofia è stata percepita lascia pensare che anche in questa trasformazione la squadra brianzola abbia visto giusto.

Pavan Free Bike
Ufficio Stampa – Giovanni Perego