Riapertura col botto a Rivoli Veronese con Silvio Olovrap

Riapertura col botto a Rivoli Veronese con Silvio Olovrap

Prima gara e prima vittoria del biker di Correzzana a segno per la prima volta nella Mesa Bike. Nella gara di Rivoli Veronese il sodalizio del presidente Antonio Pavan brilla anche con Alberto Riva, Giuseppe Mascheri e Giorgio Redaelli.

Ritorno alle gare al top per Pavan Free Bike! Silvio Olovrap ha messo la firma sulla sua prima vittoria nella Mesa Bike Special Edition che si è disputata ieri a Rivoli Veronese, una vittoria, alla prima gara con la maglia rosso-bianca che difficilmente Silvio potrà dimenticare, confermata la prima posizione, il Master 5 di Correzzana ha poi gestito la gara senza esagerare.
Le soddisfazioni per la squadra di Sovico non si fermano al primo posto di Olovrap, la squadra brianzola ha ripreso presto le redini di una stagione che nonostante il periodo di stop forzato ha tutti i presupposti per regalare tanti grandi risultati.
Tra i protagonisti assoluti della gara veronese Alberto Riva, quarto nella gara riservata alle categorie amatori, Giuseppe Mascheri, ottavo e Giorgio Redaelli, decimo.

La gara che si è disputata su un circuito di tre giri di 8,5 Km è stata condizionata da ingorghi nei primi single track che si sono manifestati subito dopo la partenza, come racconta il Campione del Mondo, Alberto Riva: “Noi amatori siamo partiti tutti insieme e troppo ravvicinati con le partenze precedenti, così dopo 200 metri eravamo già intasati. Al primo giro mi sono anche fermato perché uno Junior era caduto e sembrava si fosse fatto piuttosto male. Si può dire che è stata una gara in due tempi, con una prima parte dove i rallentamenti non permettevano di trovare il giusto ritmo e una seconda che ci ha costretto ad una crono per recuperare”

Quarto assoluto, il campione di Arquata Scrivia, ha mostrato il suo livello di forza fisica e mentale conquistando il secondo posto di categoria, tagliando il traguardo alle spalle del vincitore, il Campione Europeo Master 2, Michele Righetti. Le sue dichiarazioni a fine gara: ”Ho perso tempo e soprattutto posizioni nel rallentamento seguito alla caduta che ha coinvolto il ragazzo Junior e quando sono ripartito mi sono trovato in mezzo a corridori molto più lenti. Ho recuperato bene fino a raggiungere a metà dell’ultimo giro il primo della mia categoria, ma nel finale non ho avuto le gambe per batterlo e ho concluso dietro di lui, staccato di pochi metri”

Terzo posto per Giuseppe Mascheri tra i Master 1, dietro due avversari che avevano un altro passo e che hanno concluso nelle prime due posizioni assolute la gara Master, comunque un’ottima prestazione per il biker valsassinese che ha già dimostrato uno stato di forma importante. Giorgio Redaelli ha chiuso la top ten, quarto e appena giù dal podio Master 2, ma comunque contento perché quando al terzo giro ha trovato la strada un pò più libera e ha potuto fare il suo ritmo, ha avuto buone sensazioni che gli danno fiducia per le prossime gare.

Non sono mancati i piazzamenti per il resto della compagine con Carlo Bruzzone, 12° nella Master 2 e Alessandro Bassi, 14° tra gli Allievi.